Identità

Exallievi/e di Don Bosco sono i Cattolici che, per aver frequentato un oratorio, una scuola o una qualsiasi altra opera salesiana, hanno ricevuto una preparazione per la vita secondo i principi del Sistema Preventivo di Don Bosco.

Per l'educazione ricevuta sono altresì Exallievi/e anche i fedeli non Cattolici o di altre religioni; in tal caso non fanno parte della Famiglia Salesiana, nella quale il Rettor Maggiore -successore di Don Bosco - è padre e centro di unità.

Possono altresì far parte della Associazione quanti, condividendo pienamente il metodo educativo e l'opera di Don Bosco, intendono far propria la missione dell’Associazione e si impegnano in maniera coerente e conseguente.

L'educazione ricevuta, che richiama i vincoli di figliolanza e la gratitudine a Don Bosco che portano l'Exallievo/a a partecipare alla missione salesiana nel mondo, si manifesta assumendo, secondo le proprie possibilità e la propria specifica competenza di laici, responsabilità di fattiva collaborazione per realizzare le finalità proprie del progetto educativo salesiano.

Missione

L'Exallievo/a conserva ed approfondisce i principi educativi ricevuti, per tradurli in autentici impegni di vita mediante la carità fraterna, la mutua assistenza, la presenza attiva e responsabile e l’azione, specialmente in favore dei giovani, nella società e nel territorio.

A tale scopo l'Exallievo/a, personalmente e come gruppo, fa propria la Carta dell’identità carismatica della Famiglia salesiana, considerando fondamentali la collaborazione e la corresponsabilità con i singoli gruppi della Famiglia salesiana per il raggiungimento degli scopi loro propri.

Inoltre, è fortemente impegnato/a a:
a) rinnovare propositi e dare testimonianza di vita cristiana rimanendo fedele allo spirito di Don Bosco;
b) partecipare, con una presenza più concreta, alle finalità evangelizzatrici della Chiesa;
c) affrontare i problemi delle realtà temporali, mettendo a disposizione quegli autentici valori umani e cristiani di cui, come laico/a, ha diretta esperienza nell'ambito familiare, professionale e sociale;
d) stimolare e valorizzare lo spirito ecumenico tra i cristiani;
e) sollecitare l'apertura al dialogo con le altre religioni;
f) incoraggiare tra i soci di diversa religione la ricerca di elementi ideali e valori comuni per il raggiungimento di mete condivise nello spirito delle finalità dell'Associazione.


Articoli recenti


Puoi essere santo #lidovesei


Pubblicato nella sezione FORMAZIONE il piano formativo per l'anno sociale 2019-2020, elaborato dal Delegato nazionale, don Antonio D'Angelo
Vai al Piano formativo

Aiuto al suicidio


Gli Exallievi chiedono l'intervento del Parlamento italiano per ottenere una proroga dalla Corte Costituzionale al fine di poter legiferare in merito all'aiuto al suicidio
Vai alla lettera

Strenna 2020


Nella sezione FORMAZIONE la presentazione della Strenna 2020 "BUONI CRISTIANI e ONESTI CITTADINI" diffusa dal Rettor Maggiore
Vai alla presentazione